A due anni da bologna convegnone a Pescara

Pubblicato sul sito DGA il programma del convegno A due anni da Bologna, I poli archivistici e le reti informative che si terrà a Pescara il 15, 16 e 17 dicembre.
Molto articolato, per certi versi immaginifico, molto (cioè del tutto) interno all'Amministrazione e dintorni, probabilmente per motivi economici….
Magari utile per presentare alcune iniziative davvero valide e per programmare il futuro dei poli archivistici (che in qualche caso mi sembrano però poco più di etichette appicicate come talvolta capita a contesti reali che sembrano più giungle inestricabili o quasi che poli) forse meno aperto a spazi di discussione. Boh…
Vediamo cosa è cambiato a due anni da Bologna ma per saperlo vi consiglio di andarci perchè se con gli atti succede quello che è successo a Bologna …
A due anni da Bologna per esempio gli atti a suo tempo richiesti ai relatori e sui quali i relatori hanno speso del lavoro sono scomparsi in un buco nero senza che nessuno abbia avuto la decenza di scrivere due righe per informare che quella pubblicazione non si farà…questione di buona educazione, no?

5 thoughts on “A due anni da bologna convegnone a Pescara

  1. alessandroCh il said:

    Grazie. Almeno adesso sappiamo che gli atti non saranno pubblicati (anche se non da una fonte ufficiale).
    La prima cosa che avevo pensato vedendo il titolo "A due anni da Bologna" era stato che degli atti della Conferenza di Bologna non c'era ancora traccia, nonostante che in quell'occasione si fosse detto che grazie alla pubblicazione via web si sarebbero evitati i soliti tempi lughi delle pubblicazioni tradizionali.. O qualcosa del genere.

  2. pfeliciati il said:

    "La giornata conclusiva della Conferenza, il 17 dicembre, avrà come tema centrale le reti informative: verrà inaugurato il Portale Archivistico Nazionale – nato anch'esso dall'Accordo del 2010 – e verranno presentati il Sistema Archivistico Statale (SAS)sette portali tematici, frutto della collaborazione di reti fortemente strutturate, che vedono la partecipazione attiva di numerose istituzioni pubbliche e private." dalla notizia sulla conferenza nel sito ICAR..

  3. pfeliciati il said:

    ..dopo due anni, come anche il programma vorebbe dimostrare, il mondo è cambiato  molto! I vecchi depositi di archivi comunali, d'impresa, etc presso gli Archivi di Stato ora si chiamano Pol, il che garantisce con tutta evidenza una migliore sostenibilità dell'arrugginiito modello conservativo nazionale, no?