habemus san

Il SAN è finalmente in linea. Avevo intravisto la presentazione a Pescara in una sala in effetti un pò scomoda e piena di colonne. Adesso lo si può testare. La prima cosa che si nota è una rinnovata attenzione agli utenti che si manifesta in diverse sezioni che spiegano diligentemente cosa sono gli archivi quale ne è l'organizzazione ecc.. Si nota anche qualche svista redazionale dovutra mi immagino alla fretta di presentare il prodotto. In questo senso  la sezione Il mondo degli archivi sembra interessante, così come quella peraltro ancora da completare Gli strumenti per le ricerche dove spicca il glossario archipedia al momento poco popolato ma aperto ai contributi degli utenti abilitati.
La logica come si sapeva e sembrava inevitabile è quella di una descrizione "sommaria" delle diverse entità informative e di un rinvio ai sistemi di provenienza che aderiscono al SAN per gli approfondimenti. Soluzione apparentemente scontata ma sebbene condivisibilissima ricca di incognite e di lavoro a cominciare da un'intensa attività redazionale e dalla capacità di tenere sotto controllo non solo le descrizioni ma anche i rinvvi ai sistemi. Da un paio di tentativi (sfortunato sono sfortunato eh…) ho ricevuto l'impressione che sotto questo punto di vista ci sia molto da lavorare sia da parte della redazione che da parte dei sistemi aderenti perchè un modello di questo genere funziona solo se c'è un coordiamento umano  et tecnologico capace di supportare l'ambizone del progetto.
Da come è impostato sembra che il SAN possa essere realmente utile solo se i sistemi aderenti quelli cui compete l'approfondimento e il supporto reale alla ricerca funzionano. Quindi sembrerebbe sanata la dispersione delle informazioni nei diversi sistemi ma la sensazione è che il problema del supporto alla ricerca vera -a prescindere da quello che in linea generale offre SAN – rimanga in testa ai diversi sistemi. E non so bene quali siano le politiche e le risorse disponibili per i diversi sistemi.
Intendiamo csono solo le prime impressioni scritte nella speranza che a partire da qui tutto vada migliorando e comprendo bene come non si possa mettere a regime un meccanismo così complesso in un batter d'occhio. D'altra parte di tempo dalla prima idea di SAN ne è passato e anche qualche denaro è corso, pure questo va detto.
Per il momento io mi sono esercitatoin un paio di ricerche e ho avuto subito sfortuna.
Muovendomi su un terreno che conosco ho cercato innanzitutto gli archivi del governo francese (sì lo so le NIERA impediscono di scrivere così…) presso l'archivio di Stato di Siena. E poi ancora il fondo Consiglio Generale. Le risposte non sono state perfette nel senso che in un paio di casi il link è rotto ed è difficile risalire al sistema di provenienza. Da altri tentativi fatti sembra in effetti impossibilie risalire al sistema di provenienza quando questo sia la Guida Generale.
In definitiva dobbiamo "giocarci" ancora ma il lavoro non può dirsi concluso, anzi solo iniziato. La cura redazionalead esempio credo sia un elemento importante se non decisivo in un sistema di questo genere, dove per l'utente risulta davvero sgradevole imbattersi in link rotti o errori di digitazione. Nulla di irreparabile per carità ma, lo ripeto, il lavoro è tanto e le forze sembrano abbastanza esigue.
Altra considerazione da sviluppare in un prossimo post quella del gioco delle scatole cinesi che in qualche caso spinge l'utente attraverso anche tre sistemi diversi (SAN-SIUSA-sistema locale ad esempio). Anche qui in termini di usabilità per chi non conosce le peculiarità dei diversi sistemi qualche problema si pone. Ma, d'altra parte SAN nasce proprio per questo in attesa del varo di SAS che a Pescara è stato raccontato (comprimendone peraltro la presentazione in soli 10 minuti)  in attesa del rilascio che è stato annunciato per la prossima primavera

Precedente Pescara e dintorni Successivo Il nuovo blog!

3 thoughts on “habemus san

  1. anonimo il said:

    giusta questione!
    stiamo lavorando per traslocare su Altervista, vi avviseremo tutti qppena il nuovo blog sarà stabile…
    gli amministratori

  2. anonimo il said:

    Sui broken link mi verrebbe da citare la massima cara agli esperti di data mining: "garbage in garbage out": il SAN ci mette molto del suo, con diversi errori segnalati e ancora da correggere, ma indubbiamente se i dati che ci si mettono dentro – quelli che arrivano dai sistemi afferenti – sono monnezza il risultato non potrà essere molto diverso 😉

    Buone feste
    Salvatore Vassallo

I commenti sono chiusi.